Via igino lega 2b 00189 Roma Cassia
Piazza Giovanni Omiccioli 15-16-17, 00125, Roma Acilia
Lun-Sab 9/19:30
Orario Continuato

CODICE DEONTOLOGICO ADDESTRATORI

Roma 07/09/2017

CODICE DEONTOLOGICO ADDESTRATORI CINOFILI ENCI

(da compilare e sottoscrivere per poter essere ammessi al corso)

  1. L’addestratore deve esercitare la propria attività con la massima professionalità, mantenendosi aggiornato sulle normative emanate dall’ENCI per quanto riguarda il suo lavoro e le manifestazioni cinofile alle quali partecipa o intende partecipare.
  2. L’addestratore deve utilizzare sistemi di educazione basati sul rinforzo positivo e del controllo del cane.
  3. L’addestratore deve munirsi di strutture ed attrezzature idonee ad assicurare un adeguato trattamento igienico sanitario ai cani a lui affidati.
  4. L’addestratore non deve accettare più cani di quanti egli possa ragionevolmente addestrare, in considerazione, anche, delle strutture e dei mezzi di cui dispone.
  5. L’addestratore deve mantenere con i clienti corretto contegno, assecondandone i desideri e mantenendoli al corrente dei metodi impiegati, dei progressi e dei risultati ottenuti.
  6. L’addestratore deve prodigarsi, per quanto nelle sue possibilità, nel conseguimento dei risultati compatibili con la natura del cane e della razza a cui lo stesso appartiene.
  7. L’addestratore deve astenersi dal commentare criticamente l’operato ed il contegno dei colleghi, impegnandosi a rispettarne e comunque a non ostacolarne l’attività, anche nel corso di manifestazioni cinofile.
  8. L’addestratore deve impegnarsi al più assoluto rispetto delle norme che regolano le manifestazioni cinofile, favorendo l’operato di organizzatori, concorrenti ed esperti giudici ed evitando di commentare giudizi riguardanti sia cani da lui presentati che altri concorrenti e attenersi alle eventuali indicazioni del Delegato ENCI.
  9. L’addestratore non deve presentare soggetti a lui affidati in manifestazioni cinofile in cui prestino attività di esperto giudice il proprietario dei cani suddetti, o famigliari, o conviventi del proprietario.
  10. L’addestratore può essere anche esperto giudice a condizione che non si configurino situazione di conflitto d’interesse.
  11. La figura del conduttore cinofilo di esposizione è incompatibile con quella di esperto giudice di esposizione.
  12. Una condanna per reati in danno d’animali comporterà la radiazione dal registro degli addestratori.

Io Sottoscritto ___________________________________ dichiaro di sottoscrivere il presente Codice Deontologico e mi impegno a rispettarlo in ogni suo punto.

Firma

Andrea Codispoti addestratore cinofilo Enci

Aggiungi un tuo commento