Via igino lega 2b 00189 Roma Cassia
Piazza Giovanni Omiccioli 15-16-17, 00125, Roma Acilia
Lun-Sab 9/19:30
Orario Continuato

ATTEGGIAMENTI ACQUISITI

Roma 12/07/2017

ATTEGGIAMENTI ACQUISITI 

  • Cosa sono gli atteggiamenti acquisiti? Gli atteggiamenti acquisiti, sono tutti quei comportamenti che il cane ha utilizzato nella sua vita per risolvere situazioni di stress o a lui non gradite, acquisisce tali atteggiamenti perchè attraverso il meccanismo d’apprendimento di secondo tipo (prove ed errori), il conduttore o le circostanze gliene hanno confermato l’efficacia (premio).

Esempio 1: Il nostro cucciolo, vedendo per la prima volta l’auto e non conoscendola si appiattisce al suolo per non salirci sopra, il conduttore dà il comando per salire ma all’ennesima richiesta, non avendo risposta dal cucciolo, pur di farlo salire in macchina lo prende in braccio e magari per rassicurarlo lo accarezza pure. (premio, schiacciandosi non è salito in macchina da solo ed ha anche ricevuto una carezza!).

Il cane ripetendo questa scena nel tempo, associerà lo schiacciarsi alla risposta migliore per non salire in macchina o compiere una qualsiasi altra azione, facendolo diventare così un atteggiamento acquisito!

Esempio 2: Il mio cane viene portato per la prima volta dal veterinario, non conoscendo il posto e gli strumenti dello stesso, appena il veterinario prova a fargli un iniezione, il cane prova a morderlo e il veterinario per paura di ricevere un morso si ferma. (premio, il cane provando a mordere non ha dovuto affrontare quella situazione che suo avviso poteva essere stressante o pericolosa!).

Il cane associerà al morso la risposta migliore per non farsi toccare dal veterinario o affrontare una qualsiasi altra situazione di stress, facendolo diventare così un atteggiamento acquisito!

  • Come faccio a risolvere queste situazioni o comunque a smontare un atteggiamento acquisito nella testa del mio cane? Semplice! Ogni qualvolta il cane ci ripropone un atteggiamento indesiderato (esempio il morso), l’esperto addestratore, dovrà risalire a ritroso all’origine del problema, arrivando fino al motivo che ha generato tale atteggiamento e smontandolo di lezione in lezione attraverso i meccanismi d’apprendimento del cane tra cui l’assuefazione.

Andrea Codispoti addestratore cinofilo Enci

Grazie a G.Genovesi e S.Ortenzi

Aggiungi un tuo commento